Posts Tagged ‘poesie menzinger’

BUONA PAZKUA

Scopri le sorprese nelle uova.

Clicca sulle uova qui sotto e scarica la tua sorpresa!

               Risultati immagini per uovo di pasqua   

RIMANDO RIMO – Limerick, parodie, brindisi e altri versi scherzosi

Rimando rido” è il sesto e ultimo dei volumetti in cui sto raccogliendo alcuni versi scritti negli ultimi trent’anni, dalla fine del Liceo a oggi, ovvero tra il 1983 e il 2013.

Carlo Menzinger di Preussenthal - Rimando rido

Carlo Menzinger di Preussenthal – Rimando rido

La possibilità di auto-pubblicarmi e di realizzare da solo degli e-book mi ha convinto a darli alle stampe dopo vari anni che evitavo di pubblicare poesie (l’ultima raccolta prima di queste è “Viaggio intorno allo specchio”, pubblicata nel 1989 da Gabrieli).

Ho deciso di dividere il più possibile i versi in base all’argomento, sebbene questo sia un criterio impreciso e molti di questi avrebbero potuto collocarsi in raccolte diverse da quelle in cui le ho inserite.

Rimando rido” offre uno sguardo ora scherzoso, ora giocoso sulle cose del mondo e  riunisce limerick (tipici versi scherzosi di origine inglese), brindisi, filastrocche e vari altri divertissement.

I volumi già pubblicati sono:

  1. Il Terzultimo Pianeta” (pubblicato il 24 marzo 2013): un pianeta morente, l’uomo come un virus, dalla Genesi all’Apocalisse, in versi ora rabbiosi ora ironici che parlano di vita, morte e illusione di Dio.
  2. Rossi di sangue sono dell’uomo l’alba e il tramonto” (pubblicato il 19 maggio 2013): raccolta di haiku, componimenti brevi, in stile giapponese. Nell’immediatezza dell’attimo la profonda percezione della vita.
  3. Schiavi Part-Time” (pubblicato il 31 agosto 2013): il nostro tempo, con le sue storture e prevaricazioni. Viviamo tutti come schiavi part-time e il tempo non ci appartiene.
  4.  Spada di inchiostro”  (pubblicato il 30 settembre 2013): la scrittura, i libri e chi li scrive e alcuni versi autobiografici. Il Poeta Pallido spara gocce d’inchiostro. Il Cavaliere del vento assalta il mondo decadente e guida l’esercito degli Scrittori Emergenti.
  5. Sangue blues” (pubblicato il 4 novembre 2013): l’amore e tutti gli altri sentimenti. Nel volume incontriamo numerosi personaggi come la Bambina Senza Blues, la Donna Senza Sembianza e Aspetto, la Ragazza Nella Mano, Narciso, la Scimmia Antica, l’Uomo delle Scatole e il Dio Bambino.

Ancora una volta ho scelto la formula del copyleft:: un volume cartaceo da vendere a chi lo voglia, ma accompagnato da un e-book gratuito che sarà possibile scaricare senza spesa alcuna dal mio sito www.menzinger.too.it.

Titolo: Rimando rido
Autore: Carlo Menzinger di Preussenthal
ISBN: 9781291636635
Edizione: prima
Editore: Lulu + e-book gratuito
Pubblicato: 19 novembre 2013
Lingua: Italiano
Pagine: 103
Rilegatura :Copertina morbida con rilegatura termica
Inchiostro contenuto: Bianco e nero
Peso: 0,2 kg
Dimensioni (centimetri): Larghezza: 14,81, altezza: 20,98
Prezzo: € 12,00
La distribuzione nelle principali librerie inizierà nel corso di questo mese di dicembre.
Nel frattempo il volume può essere ordinato su LULU o scaricato gratis in e-book

SCHIAVI PART-TIME

Carlo Menzinger- Schiavi part-time

Carlo Menzinger- Schiavi part-time

Otto ore dormiamo. Otto ore (almeno) lavoriamo. Otto ore ci restano per mangiare, curare i nostri corpi cadenti, le nostre famiglie e le nostre case, aggiornarci, incontrare gli amici, vivere.

Non siamo schiavi, ma il nostro tempo è ipotecato, il nostro futuro tracciato. Lo spazio per noi stessi limitato. Ci crediamo liberi, ma la maggior parte del nostro tempo appartiene ad altri. Quello che ci rimane, lo viviamo in giungle d’asfalto, tra predoni consumistici.

Siamo schiavi part-time.

 

Schiavi Part-Time” è il terzo dei volumetti in cui sto raccogliendo alcuni versi scritti negli ultimi trent’anni (dalla fine del Liceo a oggi), tra il 1983 e il 2013.

La possibilità di auto-pubblicarmi e di realizzare da solo degli e-book, senza disturbare editori (di certo impegnati in progetti più significativi!), mi ha convinto a darli alle stampe dopo vari anni che non lo facevo (l’ultima raccolta prima di queste è “Viaggio intorno allo specchio”, pubblicata nel 1989 da Gabrieli).

Ho deciso di dividere il più possibile i versi in base all’argomento, sebbene questo sia un criterio impreciso e molte “poesie” (non amo e non oso chiamare i miei lavori così!) avrebbero potuto collocarsi in raccolte diverse da quelle in cui le ho inserite.

Questo volume (“Schiavi Part-Time”) parla del nostro vivere quotidiano, da cittadini di un mondo un po’ stretto, in cui siamo vincolati da orari, obblighi e impegni vari e in cui il tempo per noi stessi sembra sempre meno. Ci crediamo liberi, ma la maggior parte del nostro tempo appartiene ad altri. Siamo, in un certo senso, tutti “schiavi part-time”.

 

L’idea è di pubblicare presto anche gli altri versi. Gli altri due volumi già pubblicati sono:schiavi in barattolo

  1. Il Terzultimo Pianeta” (pubblicato il 24 marzo 2013): un pianeta morente, l’uomo come un virus, dalla Genesi all’Apocalisse, in versi ora rabbiosi ora ironici che parlano di vita, morte e illusione di Dio.
  2. Rossi di sangue sono dell’uomo l’alba e il tramonto” (pubblicato il 19 maggio 2013): raccolta di componimenti brevi, in stile giapponese. Nell’immediatezza dell’attimo la profonda percezione della vita.

 

Anche per questa raccolta ho scelto la formula del copyleft:: un volume cartaceo da vendere a chi lo volesse, ma accompagnato da un e-book gratuito che sarà possibile scaricare senza spesa alcuna dal mio sito www.menzinger.too.it.

 

TITOLO: Schiavi part-time

Autore: Carlo Menzinger di Preussenthal

ISBN 9781291543650

Copyright Carlo Menzinger

Pubblicato 31 agosto 2013

Lingua Italiano

Pagine 91

Rilegatura Copertina morbida con rilegatura termica

Inchiostro contenuto Bianco e nero

Peso 0,19 kg

Dimensioni (centimetri) Larghezza: 14,81, altezza: 20,98

bianconiglio con orologio

La scheda del volume è qui.

L’e-book può essere scaricato gratuitamente qui.

Il cartaceo può essere acquistato su Lulu.

 

catena cravatta

PUBBLICAZIONI ESTIVE (2013)

L’ultimo mese, complici le ferie, è stato piuttosto intenso per quanto riguarda le mie pubblicazioni!
Ho finito di revisionare ancora una volta “La Bambina dei Sogni” e ne ho fatto nuove versioni cartacee ed ebook. Finalmente ho ricevuto l’ultimo dei 45 disegni di “Jacopo Flammer nella Terra dei Suricati” e così ho potuto varare il volume (cartaceo + ebook). Prosegue poi la mia opera di raccolta di poesie di volumetti tematici con la pubblicazione di “Schiavi Part-Time” e, infine, continua felicemente la mia collaborazione con la rivista “IF – Insolito e Fantastico” che questa volta oltre a presentare un mio articolo, recensisce “La Bambina dei Sogni“.
Ecco i dettagli:
.
.
.
SCHIAVI PART-TIME
Il 31 agosto 2013 ho pubblicato (cartaceo con Lulu + ebook gratuiti) il terzo volume della serie di raccolte di poesie con cui sto riordinando le poesie scritte negli ultimi trent’anni. Ogni volume riguarda un tema specifico. “Schiavi part-time” ci parla del nostro tempo con le sue storture e prevaricazioni, di come gran parte delle nostre giornate non ci appartengano e si viva come… schiavi part-time.
 
.
.
.
IF n. 13 – OTTOCENTO FANTASTICO
E’ uscito, con il consueto ritardo, il numero di giugno 2013 della rivista “IF – Insolito & Fantastico”. Come sempre gli articoli hanno carattere monografico e, questa volta, il tema è “Ottocento fantastico”. il numero contiene un mio articolo intitolato “L’evoluzione del vampiro ottocentesco” e la recensione fatta da Antonio Daniele al mio romanzo “La Bambina dei Sogni” (pdf dell’articolo scaricabile a fondo pagina del link). Una curiosità: la foto con sotto il mio nome che compare in questo articolo ritrae invece Sergio Calamandrei (mio coautore in altre opere)!


 
LA BAMBINA DEI SOGNI
Il 20 Agosto 2013 ho completato una nuova revisione totale del romanzo, tenendo conto dei primi commenti rilasciati in rete dai lettori dopo la pubblicazione. Cambia il finale, Giovanna diventa molto più scettica, alcuni personaggi minori si fanno sentire un po’ di più, soprattutto nella seconda parte. La nuova versione si può scaricare come e-book qui.
.
.
.
JACOPO FLAMMER NELLA TERRA DEI SURICATI
Concluso da qualche mese il web-editing di JACOPO FLAMMER NELLA TERRA DEI SURICATI (il secondo volume della saga de “I GUARDIANI DELL’UCRONIA“), il 31 luglio 2013 anche la fase di illustrazione si è conclusa, con 13 illustratori e 43 disegni.

Niccolò Pizzorno, già illustratore del primo volume, ha realizzato l’immagine per la copertina.

Il 31 Luglio 2013 è stata avviata la pubblicazione del volume, che si può ordinare qui. L’ebook si può scaricare (gratis) qui.

ROSSI DI SANGUE SONO DELL’UOMO L’ALBA E IL TRAMONTO

ROSSI DI SANGUE SONO DELL’UOMO L’ALBA E IL TRAMONTOUn haiku è un brevissimo ma intensissimo componimento poetico giapponese formato da tre versi di complessive 17 sillabe. Di norma fa riferimento a una delle quattro stagioni dell’anno o, talora, a una parte del giorno. Un haiku è anche un kata, cioè una via misteriosa (yugen), attraverso i momenti senza calcolo della vita.

Quattro sono i suoi elementi fondamentali:

sabi (quieta, intensa solitudine),

wabi (il profondo senso dell’essere nei gesti più modesti),

mono no aware (nostalgia per la transitorietà del tempo) e

yugen (mistero ineffabile).

L’haiku coglie nell’immediatezza dell’attimo la profonda percezione della vita.

“In questo volume, ho avuto l’assurda presunzione di tentare di scrivere qualcosa che potesse in qualche modo, almeno lontanamente, ricordare la perfezione di un haiku.”

(Carlo Menzinger)

Rossi di sangue sono dell’uomo l’alba e il tramonto” è un’antologia di haiku scritta da Carlo Menzinger distribuita gratuitamente in ebook o acquistabile in formato cartaceo.

Il volume è stato pubblicato il 19 Maggio 2013.

IN VENDITA SU LULU.

CLICCA QUI PER IL DOWNLOAD GRATUITO DELL’ANTOLOGIA

ISBN 9781291424775

Pagine 75

La scheda su http://www.menzinger.too.it è qui.

La scheda su anobii è qui.

IL TERZULTIMO PIANETA: E-BOOK GRATUITO

Carlo Menzinger - Il Terzultimo Pianeta

Carlo Menzinger – Il Terzultimo Pianeta

Ho voluto raccogliere in volumetti alcune delle poesie scritte negli ultimi trent’anni (dalla fine del Liceo a oggi), tra il 1983 e il 2013. Dopo averne pubblicate alcune nel 1989 nella silloge “Viaggio intorno allo Specchio”, pensavo che non ne avrei date alle stampe altre. Si tratta, però, comunque di qualcosa che ho scritto e cui sono in qualche modo affezionato. Così come raccolgo in album le fotografie, senza alcuna pretesa artistica, ho pensato di fare lo stesso con questi versi, approfittando della possibilità di avvalermi dei nuovi sistemi di auto-pubblicazione, potendo così evitare di “disturbare” un editore, che ha certo di meglio da fare. Avrei potuto, come per le foto, tenermi questi “album di versi” per me, ma ho sempre pensato che scrivere non possa essere un gesto solitario. Credo nella collaborazione tra più autori, tra scrittori e illustratori, tra scrittori e revisori e, soprattutto, tra autori e lettori. Un autore non è tale se non ha almeno un lettore. Per questi libricini, mi accontenterò di uno solo, ma questo lettore dovrà pur esserci. Renderò quindi pubblici i testi, rendendoli disponibili in rete.
Ho deciso di dividere il più possibile i versi in base all’argomento, sebbene questo sia un criterio impreciso e molte “poesie” (non amo e non oso chiamare i miei lavori così) avrebbero potuto collocarsi in raccolte diverse da quelle in cui le ho inserite.
Il Terzultimo Pianeta” è la prima di queste antologie.

Il Terzultimo Pianeta” mostra un pianeta morente, l’uomo come un virus, dalla Genesi all’Apocalisse, in versi ora rabbiosi ora ironici che parlano di vita, morte e illusione di Dio.
L’idea sarebbe di pubblicare presto anche gli altri versi, riuniti in volumi che potrebbero essere i seguenti:
La Valle dei Poeti Pallidi“L”: la scrittura, i libri e chi li scrive. Il Poeta Pallido spara gocce d’inchiostro.

• “Schiavi Part-Time”: il nostro tempo, con le sue storture e prevaricazioni. Viviamo tutti come schiavi part-time, con gran parte del nostro tempo che non ci appartiene.
“Una Pompa nel Petto”: La Pompa nel Petto è il cuore, l’organo più abusato in poesia. Si parla dell’amore, dei suoi limiti e dei suoi asteroidedolori. La Bambina Senza Blues ne è una dei protagonisti.
• “Ombre Blues”: tutti quei sentimenti che non sono l’amore. La malinconia blues, l’amicizia…
• “Ridendo Rimo” (titolo provvisorio- suggeritemene uno!): dovrebbe riunire limerick e altri versi scherzosi o satirici.
• “Rossi di sangue sono dell’uomo l’alba e il tramonto”: devo ancora riordinare questa raccolta di componimenti brevi, in stile giapponese e immaginare un titolo.
Per il mio romanzo “La Bambina dei Sogni”, pubblicato nel 2012 con Lulu e IlMioLibro de La Repubblica, ho scelto la formula del copyleft:: un volume cartaceo da vendere a chi lo volesse, ma accompagnato da un ebook gratuito che sarà possibile scaricare senza spesa alcuna dal mio sito http://www.menzinger.too.it.
Intendo fare lo stesso anche con questo volume, affinché chi voglia leggere senza spendere possa farlo.

POTETE SCARICARLO GRATIS QUI: http://sites.google.com/site/menzingerbooks/home/download-il-terzultimo-pianeta

La scheda su anobii è qui:
http://www.anobii.com/books/Il_Terzultimo_Pianeta/9781291363838/01261462d0fc7a9573/

La scheda sul mio sito è qui:

http://sites.google.com/site/carlomenzinger/home-1/home/il-terzultimo-pianeta

Il pianeta delle scimmie

Il pianeta delle scimmie

Ho compiuto vent’anni

Viaggio intorno allo specchio - Carlo MenzingerIn questo blog parlo spesso oltre che dei libri che ho letto anche di quelli che ho scritto, ma in genere mi soffermo su quelli più recenti.

Oggi però vorrei parlarvi di un anniversario.

In questi giorni ho compiuto vent’anni.

Sì, per gamba, direte voi, e in effetti avreste ragione, ma non mi riferisco all’età anagrafica bensì a quella come autore “edito”.

Nel febbraio del 1989, infatti Gabrieli Editore pubblicava il mio primo libro e nei primi giorni di marzo, direi, lo avevo tra le mie mani. Vent’anni fa!

Non è un volume di cui sia mai andato orgoglioso, innanzitutto per come fu maltrattato dall’editore che lo illustrò a modo suo, taglio metà delle poesie (senza un criterio alcuno, eliminando quelle della seconda parte, trasformando quello che voleva essere un “percorso” in un’accozzaglia di versi), modificò il titolo (riportandoci persino un errore d’ortografia) e, soprattutto, non mantenne le promesse in termini di promozione e distribuzione.

L’esperienza fu sufficiente a tenermi lontano dagli editori ancora per un bel pezzo, fino a scoprire un editore decisamente migliore in Antonello Cassan e in Liberodiscrivere, che mi hanno ridato la voglia di pubblicare.

Questo mio primo libro è una raccolta di poesie e si intitola “Viaggio intorno allo specchio“.

Contiene alcune poesie “giovanili” scritte dal 1982 al 1987 (ma sono state scritte soprattutto nel 1983 e nel 1984).

Il volume si apre con questi versi:

NARCISO SI SPECCHIA

Sono una stella che uccide la notte

e tu no, non puoi salvarla.
Sono Narciso che si specchia nel lago
e tu no, non puoi impedirlo.
Sono un alto biondissimo mago
che cammina sulla punta delle stelle
silente
e non prova dolore.
Sono la pioggia che casca e t’inonda il viso
e tu no, non puoi rialzarla.

Narciso - Caravaggio

Sono una danza che ti prende
e ti porta lontano
e tu no, non puoi dirle di no

e volteggi sul prato di fresco rasato
che ne senti l’odore nel naso,
che ne senti la frescura nei piedi.
Sono la notte da me stesso assassinata
e tu no, non puoi darmi la mano
mentre muoio e mi dolgo piano.
Sono il lago che la

mia immagine riflette

e tu no, non puoi fermare il mio sguardo
che nel mio occhio infinitamente si getta.
Sono il tuo viso
e t’amo perché sono Narciso
e sono la vita e sono la morte
e sono me stesso,
ognora e per sempre,
sebbene diviso, sebbene confuso.
Sono io e sono la vita.
(Roma 20.3.86)

Ci sono, tra gli altri, anche dei versi che avrei voluto veder pubblicati accanto al dipinto di Chagall che li aveva ispirati. Nel volume però non fu possibile.
Vorrei farlo ora, ma l’immagine che ho trovato, sebbene simile a quella che ricordavo, è ambientata a Parigi e non a Venezia. Chi mi aiuta a ritrovarla? Era qualcosa a metà tra le due che ho riportato sotto.
GLI INNAMORATI NEL CIELO
Gli innamorati nel cielo di Venezia

Marc Chagall
sono un’anima lunga
uno spirito solo non solitario
librato da antico reliquario
in un’aura che d’azzurro si tinga
e tutto nel sogno confonda
tra luci sottili
quali pensieri scomposti
nati dal corpo e dal cuore
o da qualche tempio segreto
celato nel profondo dell’uomo.
Ragione e moto,
pulsione
emozione,
trazione…
Nel cielo lunare librati
come un mazzo di fiori dissolto Marc Chagall
ondeggiante nel vento
variopinto di notte
esotica e astrale
inumana e quasi divina
baciata da piccola luna
per un amore rituale.
(Roma, 11.9.84)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: