Posts Tagged ‘Michele Ciardelli’

MICHELE CIARDELLI E IL SUO SOLDATINO

Di Michele Ciardelli avevo già letto il giallo-noir (arancione?) “16 rose arancioni”. Leggo ora la sua fiaba “Michele e il soldatino”, prodotto del tutto diverso dal precedente, sospeso a metà tra la fiaba, il sogno e, forse, il romanzo di formazione.

Come ogni favola è un racconto che vuole regalarci una morale, ma lascio a voi scoprire quale. Ci parla di un bambino con problemi di comunicazione, che non sono solo le difficoltà di linguaggio, che lo portano a esprimersi nel balbettio della sillaba “mi”, ma anche difficoltà di farsi capire dai genitori e dal mondo che lo circonda, da cui si isola, restando a giocare con il suo soldatino preferito, il suo vero amico, un amico immaginario, cui dà la voce che lui stesso non riesce ad avere, rendendolo canale di sfogo.

Michele Ciardelli

Michele Ciardelli

Fin qui ci sarebbero state le basi per un romanzo psicologico, ma Ciardelli sceglie di portare il suo omonimo in un mondo onirico, in cui il bambino diviene onnipotente e si lascia cullare, facendo passare gli anni, finché non è più bambino. Solo allora scoprirà che ogni medaglia a due facce e che se una ti fa vincere, l’altra ti fa perdere, se tu vinci, qualcuno perde.Michele Ciardelli

Ma è tutto un sogno, un sogno però che lo aiuta e lo fa crescere. O forse no, forse, quella bambina che ritrova alla fine è la prova che è stato tutto vero. Chissà!

Scrittura veloce, questa, che si consuma in una settantina di pagine leggere. Una rilettura, forse ci avrebbe risparmiato qualche refuso. Si ricorda che parte dei proventi vanno in beneficienza. L’editore è Stravagario.

Firenze, 15/10/2013

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: