Posts Tagged ‘flammer’

Giuseppe Di Bernardo – un illustratore di “JACOPO FLAMMER NELLA TERRA DEI SURICATI”

Diabolik - disegnato da Giuseppe Di Bernardo

Diabolik – disegnato da Giuseppe Di Bernardo

Giuseppe Di Bernardo, fiorentino classe 1971, dopo aver fatto gavetta con editori minori, disegna un episodio di Mister No, personaggio storico della Sergio Bonelli editore. Dopo svariate pubblicazioni per il mercato francese, nel 2002 approda come disegnatore al personaggio culto del fumetto made in Italy, Diabolik, il re del terrore, l’eroe creato dalle sorelle Giussani. Giuseppe è anche sceneggiatore, scrittore di racconti noir, insegnante della Scuola Internazionale di Comics e editor Star Comics.

http://dibernardocomics.blogspot.com/

Giuseppe Di Bernardo ha fatto questo disegno che raffigura Omar Loresti per la gallery novelJACOPO FLAMMER NELLA TERRA DEI SURICATI“:

Questo è il settimo post in cui parlo dei tredici illustratori di JACOPO FLAMMER NELLA TERRA DEI SURICATI.

Il primo post era dedicato a Fabio Balboni, il secondo a Raffaella Bertolini, il terzo a Camilla Bianchi, il quarto a Liliana Capraro, il quinto a Cinzia Damonte e il sesto a Guido De Marchi. Presto pubblicherò delle schede anche per gli altri illustratori (in ordine alfabetico).

Guido De Marchi – Un illustratore di “JACOPO FLAMMER NELLA TERRA DEI SURICATI”

Nato a Genova il 26/1/40. Sin da ragazzo Guido De Marchi si occupa di fotografia, pittura e letteratura.

Ha tenuto diverse mostre in Italia e all’estero, ha pubblicato libri di poesia, narrativa e fotografia.

 Mostre fotografiche

1988   –            Genova  – Il Melograno: “Foto come pretesto”

1991   –            Genova – Il Melograno: “Schegge – frammenti di città in fotografia”

1994    – Genova – Galleria IL MELOGRANO – Taccuino immaginario mostra fotografica

2000   – Genova – Centro Civico Buranello – Fotografia: occasione creativa

2002    – Genova –  feb.Bibl.Berio – Interferenze – partecipa con 10 fotografie b/n

2006   – Framura – “Tre sguardi in bianco e nero” – mostra fotografica

2007    – Genova – La discarica delle nuvole – nel progetto  “La ricostruzione poetica dell’universo”

rassegna alla Loggia dei Mercanti nel corso del 13° Festival di Poesia  11/23 giugno

2008    – Genova – SU-C-CESSI – Galleria Artè

2008   – FRAMURA – “Il colore della pietra” – mostra fotografica

2010   – GENOVA – Art Club “IL DOGE”: “Il colore della pietra” – mostra fotografica

“    –            Genova, Museo Navale di Pegli “Un mare di oggetti senza tempo” gruppo Discaricart

“      –           Genova Galleria Artrè. “Non si getta via nulla” – collettiva Discaricart e altri

“    – Genova, Spazio Area di Liberodiscrivere “Tracce del vecchio millennio”

“      –           Genova, Pal. Ducale – collettiva per il 25° anniversario del circolo “I viaggiatori del tempo”

“      –           Ovada, in collaborazione con Galleria Artrè. “Non si getta via nulla” – collettiva Discaricart e altri

Pubblicazioni fotografiche

Tracce del vecchio millennio – raccolta fotografica – 2000

Icone del vecchio millennio – poesie e foto – Ed. Studio 64 – Genova 2005

Il colore della pietra – foto come quadri – raccolta fotografica 2008

http://www.facebook.com/guido.demarchi.50?fref=ts

Ho conosciuto Guido De Marchi anni fa nel Laboratorio di scrittura di Liberodiscrirvere dove abbiamo collaborato in varie iniziative, variamente ludiche. Lo ricordo in particolare come uno degli illustratori della precedente gallery novel “IL SETTIMO PLENILUNIO” e per aver realizzato un volumetto con copertina da lui disegnata per la storia in versi “Cybernetic Love” (poi pubblicata da Liberodiscrivere nel volume “Parole nel web“), che avevo scritto assieme a Simonetta Bumbi.

 Guido De Marchi ha prodotto, per la gallery novel “JACOPO FLAMMER NELLA TERRA DEI SURICATI“, il romanzo di fantascienza ucronica di Carlo Menzinger, le seguenti immagini:

 

Castoro

 

Il castoro Grrgru

 
Divergenza ucronica
 

Unicorno a Govinia

 

Ichthyostrega del Devoniano 

Questo è il sesto post in cui parlo dei tredici illustratori di JACOPO FLAMMER NELLA TERRA DEI SURICATI.

Il primo post era dedicato a Fabio Balboni, il secondo a Raffaella Bertolini, il terzo a Camilla Bianchi, il quarto a Liliana Capraro e il quinto a Cinzia Damonte. Presto pubblicherò delle schede anche per gli altri illustratori (in ordine alfabetico).

Cinzia Damonte – un’illustratrice di “JACOPO FLAMMER NELLA TERRA DEI SURICATI”

Cinzia Damonte nasce a Genova nel 1994 e vive ad Arenzano, piccola cittadina ligure. Fin da piccola dimostra una grande passione per gli animali, che sono il soggetto preferito dei suoi disegni. Incerta sul futuro sceglie, però, di seguire il liceo classico. Solo verso l’ultimo anno considera seriamente la possibilità di trasformare l’hobby del disegno in lavoro. Da qui l’idea di aprire un sito personale (www.ilmiodisegno.wordpress.com ) e iniziare a eseguire ritratti e illustrazioni, con l’obbiettivo di fare esperienza e migliorarsi.

Cinzia Damonte ha fatto questi disegni per la “gallery novel” scritta e curata da Carlo Menzinger:

 

Elisa e l’orso Kluz

 

Una lontra armata

 
Il Castoro Grrgru
 
Suricati che fissano Jacopo Flammer

Lo scimpanzé Sapur incontra la tigre Grann a Govinia 

 
Marika e Duccio Flammer guardano una foto di Jacopo.

 JACOPO FLAMMER NELLA TERRA DEI SURICATI è quella che definisco una “gallery novel“: un romanzo illustrato da numerosi disegnatori.

Questo è il quintto post in cui parlo dei tredici illustratori di JACOPO FLAMMER NELLA TERRA DEI SURICATI. Vorrei presto farne anche per gli altri.

Il primo post era dedicato a Fabio Balboni, il secondo a Raffaella Bertolini, il terzo a Camilla Bianchi e il quarto a Liliana Capraro. Presto pubblicherò delle schede anche per gli altri illustratori (in ordine alfabetico).

Liliana Capraro – Un’illustratrice di JACOPO FLAMMER NELLA TERRA DEI SURICATI

Liliana Capraro (come scrive nella proprio biografia) sin da piccola ama disegnare anzi scarabocchiare e sperimentare. Tutti hanno da sempre elogiato le sue doti artistiche ed è soprattutto questo e il senso di soddisfazione che ne deriva che la spinge a frequentare l’Istituto Statale d’Arte di Sorrento e dopo questo, altri cinque o sei all’Accademia di Belle Arti di Napoli, dove si laurea nel 2009. Dal 2009 a oggi ha partecipato a varie manifestazioni, esposizioni e mostre collettive e personali, a Gragnano, a Castellammare di Stabia, Torre Annunziata e Milano con le sue sculture, pitture, linoleografie e soprattutto illustrazioni.
Non mi preoccupa che quello che creo sia bello o perfetto. I personaggi che invento non vogliono essere impostati, sono liberi e lascio che si formino da soli, poi li aiuto a crescere.”
Avete presente quando ci si mette ad osservare le nuvole e d’un tratto ci appare la loro “altra”  forma? Ecco, è così che mi piace creare.

http://lilianacapraro.wordpress.com/

Liliana Capraro ha realizzato questi disegni per il romanzo JACOPO FLAMMER NELLA TERRA DEI SURICATI, un viaggio in un tempo alternativo, in cui l’evoluzione ha creato nuove razze animali:

Una femmina di intelliraptor nel suo nido  con i piccoli

 
Un grifone, uno degli esseri mitologici che popolano Govinia.

 

 JACOPO FLAMMER NELLA TERRA DEI SURICATI, scritto da Carlo Menzinger, è quella che l’autore definisce una “gallery novel“: un romanzo illustrato da numerosi disegnatori.

Questo è il terzo post in cui parlo dei tredici illustratori di JACOPO FLAMMER NELLA TERRA DEI SURICATI. Vorrei presto farne anche per gli altri.

Il primo post era dedicato a Fabio Balboni, il secondo a Raffaella Bertolini e il terzo a Camilla Bianchi. Presto pubblicherò delle schede anche per gli altri illustratori (in ordine alfabetico).

Camilla Bianchi – un’illustratrice di JACOPO FLAMMER NELLA TERRA DEI SURICATI

Camilla Bianchi nasce a Firenze nel 1983. Fin da piccola ha avuto un’innata passione per i colori, i fumetti, le graphic novels, la storia dell’arte, la grafica e il disegno in genere. Passione che si è poi concretizzata in un percorso di studi iniziato con l’indirizzo di pittura al Liceo Artistico di Firenze e nel 2007 con la laurea all’accademia di belle arti di Firenze, ancora con l’indirizzo pittura. Tuttavia, il suo stile minuzioso e l’interesse per l’editoria per bambini l’hanno portata a proseguire la sua formazione presso la scuola internazionale di Comics di Firenze con l’indirizzo di Illustrazione. Attualmente le sue opere si ispirano soprattutto all’osservazione del regno animale attraverso la tecnica dell’acrilico liquido.

Il suo blog è: http://camillabianchi83.wordpress.com/

 

Camilla Bianchi ha disegnato così alcune scene del romanzo di fantascienza per ragazzi JACOPO FLAMMER NELLA TERRA DEI SURICATI di Carlo Menzinger:

 

Il Guardiano dell’Ucronia Ortuz.

 

Suricati e castori

Laark, il pappagallo, uno dei Guardiani dell’Ucronia.

 

Questo è il secondo post in cui parlo dei tredici illustratori di JACOPO FLAMMER NELLA TERRA DEI SURICATI. Vorrei presto parlare anche degli altri.

Il primo post era dedicato a Fabio Balboni, il secondo a Raffaella Bertolini. Presto pubblicherò delle schede anche per gli altri illustratori (in ordine alfabetico).

Raffaella Bertolini – un’illustratrice di JACOPO FLAMMER NELLA TERRA DEI SURICATI

Raffaella Bertolini nasce in provincia di La Spezia (comune Arcola) il 21 marzo 1957. Persona poliedrica e creativa, curiosa di sperimentare ogni nuova attività manuale, ha frequentato diversi corsi di arti manuali. Attualmente, oltre il suo lavoro e i suoi impegni familiari, si dedica alla pittura ad acquerello, che sperimenta alla ricerca di una sua particolare tecnica.

Su internet la si trova nel Gruppo di Facebook “La creatività di Raffaella”: http://www.facebook.com/groups/208199159303832/

Ha partecipato al progetto per l’illustrazione della “gallery novel JACOPO FLAMMER NELLA TERRA DEI SURICATI con questi disegni:

 

I Nonni sulla carrozza volante a Govinia

 

Marika Flammer guarda le foto di suo padre, Erasmo Fortini

 

Marika Flammer nel suo salotto cerca un album di foto

 

Jacopo ed Elisa entrano nella città dei suricati

 

Jacopo ed Elisa cavalcano i castori

 

Nonno Erasmo e Nonna Marta nella grotta di Ortuz trovano i vestiti insanguinati dei nipoti

 
 

Ortuz sul suo monopattino a motore

Questo è il secondo post in cui parlo dei tredici illustratori di JACOPO FLAMMER NELLA TERRA DEI SURICATI. Vorrei presto parlare anche degli altri.

Il precedente post era dedicato a Fabio Balboni.

 

FABIO BALBONI – Uno degli illustratori di “JACOPO FLAMMER NELLA TERRA DEI SURICATI”

Fabio Balboni nasce tra le nebbie della pianura il 15/10/1983.

Ingegnere elettronico e delle telecomunicazioni, che ricerca la stessa voglia di comunicare attraverso le immagini. Immagini che devono comunicare un’emozione. Volti e mani sono i soggetti preferiti, anche se la ricerca di spazi incontaminati e aperti continua a minare le espressioni sempre più schiacciate dalla natura. Le tecniche utilizzate principalmente sono bozzetti a matita e ritratti a olio su tela.

La semplicità della matita è il suo tratto istintivo (decisioni prese di pancia), mentre l’olio rispecchia la riflessione e la ricerca dei dettagli.

Fabio Balboni, dopo aver partecipato alla “gallery novel” “IL SETTIMO PLENILUNIO“, ha collaborato all’illustrazione del romanzo “JACOPO FLAMMER NELLA TERRA DEI SURICATI”  con queste immagini:

Elisa Russo - l'amica di Jacopo Flammer

Elisa Russo – l’amica di Jacopo Flammer – viene da Roma, dove è nata nel 1964

L'intelliraptor Gruhum, il feroce colonnello che dà la caccia a Jacopo Flammer

L’intelliraptor Gruhum, il feroce colonnello che dà la caccia a Jacopo Flammer

Jacopo Flammer, nato nel 1997, si ritrova in un universo divergente in cui l'evoluzione di è svolta diversamente

Jacopo Flammer, nato nel 1997, si ritrova in un universo divergente in cui l’evoluzione di è svolta diversamente

Marco Russo, il fratello più grande di Elisa, proveniente da Roma e nato nel 1960.

Marco Russo, il fratello più grande di Elisa, proveniente da Roma e nato nel 1960.

la porta del tempo attraverso cui i ragazzi sono arrivati in un universo dominato dai suricati

La porta del tempo attraverso cui i ragazzi sono arrivati in un universo dominato dai suricati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: