LA LEGGERA INFELICITÀ DI IERI

Ho appena letto la veloce raccolta di racconti dell’autrice fiorentina Chiara Sardelli dal titolo di sapore leopardiano “Sudate carte”. Sono storie spesso venate da una lieve tristezza malinconica, che arrivano a commuovere, nel toccare i piccoli dolori del quotidiano, specie quando raccontano di momenti di vita di un passato in cui la povertà era una realtà più che un ricordo o, come forse comincia a essere oggi, in questi anni di crisi, una paura per il futuro.

La silloge comprende i racconti: Compito in classe; Rosso di sera; Il crocefisso del re pescatore; E mi aspettano i campi; Un’occasione mancata; Ciottoli di terra cotta; Breve epitaffio; San Frediano battezza un angelo del fango.

Quasi sempre  vi si parla di una toscana antica e contadina, non quella più prospera affacciata sul mare, ma quella montanara e chiusa in sé, in cui, come si legge espressamente in due racconti, i protagonisti non conoscono neppure il mare. È un mondo ristretto e avvolto su se stesso, ma proprio per questo vivo e vibrante, colmo di sentimenti e di energie che vorrebbero venir fuori.

L’e-book è per ora autoprodotto dall’autrice e credo sia ancora in attesa di un editore che lo possa valorizzare come merita.

 

Firenze, 06/01/2014

Annunci

One response to this post.

  1. […] Sudate carte – Chiara Sardelli – (e-book) – racconti […]

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: