FORMICHE E FANTASMI PSEUDO-OTTOCENTESCHI

Angeli e Insetti” è un volume che riunisce due romanzi di Antonia Susan Byatt intitolati “Morpho Eugenia” e “L’Angelo Coniugale”.

Vorrei scrivere un breve articolo sulla mitologia cristiana e, in particolare, sulla narrativa che si occupa di angeli, per cui il volume mi ha attratto. La storia che parla di angeli è la seconda, ma ho voluto leggere anche l’altra, che si è rivelata decisamente superiore alla seconda. Nel complesso, però, la lettura è stata per me una delusione. Innanzitutto perché “L’Angelo Coniugale” quasi non parla di angeli ma piuttosto di spiriti e, ancor più, di medium e spiritisti. La seconda delusione deriva dallo stile di questi romanzi.

Il primo è riuscito ad affascinarmi soprattutto quando parla della vita degli insetti, formiche, in particolare, e farfalle. Si presenta però discontinuo e irregolare nella narrazione, alternando passi di mirmecologia degni di un buon saggio divulgativo (l’autrice sembra sapere il fatto suo in materia), una storia d’amore e, persino, la parentesi di un racconto scritto da una dei personaggi, diciamo un meta-racconto. La vita del mirmecologo costretto alla vita coniugale non è però priva di fascino narrativo. “L’Angelo Coniugale” non è meno discontinuo nella trama di “Morpho Eugenia” e, per giunta, appesantito da citazioni e riflessioni teologico-filosofiche, in parte interessanti, in parte no. Nel complesso mi è parso un po’ troppo astratto.

Antonia Susan Byatt

Antonia Susan Byatt

Infine, entrambi i romanzi mi hanno colpito per lo stile ottocentesco, al punto che, non conoscendo l’autrice all’inizio avevo quasi pensato si trattasse di qualche signora inglese del XIX secolo. Mi stupivano però certe conoscenze mirmecologiche piuttosto moderne, al punto da dirmi “però, non pensavo conoscessero già queste cose!”

Sono poi andato a cercare notizie sulla Byatt per scoprire che è, sì una vecchia signora inglese, come l’avevo immaginata, ma nata nel 1936 e non un secolo prima!

Capisco che per molte persone lo stile ottocentesco rimane ancora sinonimo di letteratura e che, essendo l’ambientazione in tale epoca, la scelta può anche essere adeguata, ma francamente da un’autrice contemporanea (“Angeli e Insetti è del 1992) mi aspetto qualcosa di un po’ più al passo coi tempi come stile e come approccio verso i personaggi.

 

Firenze, 03/04/2013

 

Annunci

One response to this post.

  1. […] Angeli e insetti – Antonia S. Byatt […]

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: