UNO SPIN-OFF DE “IL SETTIMO PLENILUNIO”

Sangue Gratis e Altri Favolosi Racconti - Sergio Calamandrei

Sangue Gratis e Altri Favolosi Racconti – Sergio Calamandrei

Come potremmo definire “Sangue Gratis e altre Favolose Offerte”, il primo dei tre racconti lunghi che compongono il volume “Sangue Gratis e Altri Racconti” scritto da Sergio Calamandrei?

È una storia che nasce dalla costola del romanzo “Il Settimo Plenilunio” da me scritto assieme a Simonetta Bumbi e, come ha voluto lui di dicesse “con la collaborazione determinante di Sergio Calamandrei”.

Avevo definito “Il Settimo Plenilunio”, edito da Liberodiscrivere nel 2007, una gallery novel, per dire che è un’opera collettiva, scritta da tre autori e reintepretata da ben 17 artisti tra illustratori, pittori e fotografi.

Ebbene “Sangue Gratis e altre Favolose Offerte” si potrebbe forse considerare come una nuova reinterpretazione del romanzo, questa volta non in forma grafica, ma narrativa. Non è ne un sequel, né un prequel, né una storia parallela.

L’interessante esperimento di Sergio Calamandrei, autore di numerosi racconti e del romanzo L’Unico Peccato”, consiste nel prendere uno dei personaggi de “Il Settimo Plenilunio”, Piero De Mastris, e riraccontare la sua storia a modo suo.

Ritroviamo così sia i contatti del vampiro con la società telefonica, con la banca, con il venditore ambulante, ma cambia l’approccio, non più incentrato sullo scontro epico tra vampiri e licantropi, ma volto a utilizzare ironicamente la figura del vampiro per descrivere (come solo in parte faceva il romanzo originale) un mondo consumistico prossimo venturo, che, come Calamandrei nota nell’introduzione, si sta già avverando con tempi ancor più stretti di quelli che potevamo immaginare solo sei, sette anni fa, quando romanzo e racconto furono concepiti.

In quel periodo, tra l’altro, il romanzo gotico non aveva ancora ritrovato la sua rinnovata attuale popolarità e ci stupimmo del contemporaneo successo di altre storie, come il celeberrimo ciclo di “Twilight”. Ho dunque avuto modo di interrogarmi sul perché di questo rionnovato interesse per vampiri e licantropi e ne ho scritto sulla rivista “IF – Insolito & Fantastico”, nella monografia dedicata ai vampiri e sul mio blog  https://carlomenzinger.wordpress.com/2011/09/17/perche-scrivere-di-vampiri-e-licantropi-nel-terzo-millennio/. Rimando dunque a quegli scritti per un approfondimento, limitandomi a dire che le motivazioni sono molteplici: il vampiro può raffigurare lo straniero che incombe in un mondo globalizzato, può essere la natura violenta che ciascuno reprime in sé, la paura dell’adolescente per un nuovo essere che cresce dentro di lui e lo trasforma, un simbolo della moderna schizofrenia e non solo. Insomma, credo che, in tempi di crisi come il nostro, i mostri fantastici tornino per simboleggiare e esorcizzare i mostri reali.

Sergio Calamandrei - Firenze, Settembre 2012

Sergio Calamandrei – Firenze, Settembre 2012

Dunque ben venga questa raccolta di Sergio Calamandrei.

Gli altri due racconti sono “Tsunami” e “Alba a Chinde”. Con il primo dei due, Calamandrei ci porta negli orrori delle isole di Sumatra, dello Sri Lanka e dell’Indonesia, devastate non solo dallo tsunami del 2004, ma anche dalla presenza di un vampiro che si rifà non alla tradizione europea e “transilvana”, ma a quella locale, sebbene non si differenzi molto da quelli che conosciamo.

In “Alba a Chinde” troviamo un vampiro malinconico e viveur, un ricco Conte, che per sfuggire alla maledizione della luce del giorno, che ogni vampiro teme, vive in un’eterna notte volando di città in città, di continente in continente, cercando sempre di precedere l’alba, ma questa, lo sanno tutti, prima o poi arriva. Questo racconto non è in fondo una metafora delle nostre vite? Non corriamo sempre in avanti, cercando di essere più veloci di una morte che comunque sappiamo che prima o poi arriverà?

Firenze, 06/04/2013

Il Settimo Plenilunio - Carlo Menzinger, Simonetta Bumbi e Sergio Calamandrei

Il Settimo Plenilunio – Carlo Menzinger, Simonetta Bumbi e con la partecipazione determinante di Sergio Calamandrei

Advertisements

7 responses to this post.

  1. L’antologia Sangue gratis e altri favolosi racconti sta venendo inserita nel circuito distributivo. More info su http://www.calamandrei.it

    Rispondi

  2. […] L’interessante esperimento di Sergio Calamandrei, autore di numerosi racconti e del romanzo “L’Unico Peccato”, consiste nel prendere uno dei personaggi de “Il Settimo Plenilunio”, Piero De Mastris, e riraccontare la sua storia a modo suo. Leggi il resto:  https://carlomenzinger.wordpress.com/2013/04/06/1491/ […]

    Rispondi

  3. […] “Sangue gratis e altri favolosi racconti” – di Sergio […]

    Rispondi

  4. […] “Sangue gratis” affonda le sue radici nelle più antiche tradizioni gotiche, nelle tavolette babilonesi sugli etimmé, negli scritti di Flegone Tralliano e Filostrato, nelle opere sanguinolente di Polidori e Lord Byron, nei recessi leggendari del Settimo Plenilunio. […]

    Rispondi

  5. […] Sangue gratis – Sergio Calamandrei (ebook e […]

    Rispondi

  6. […] primo romanzo e il saggio, anche se di Sergio Calamandrei ho letto altre cose, come il recente “Sangue gratis”, alcuni racconti, tra cui quello presente nell’antologia da me curata “Ucronie per il terzo […]

    Rispondi

  7. […] l’uscita della silloge di racconti vampireschi “Sangue gratis”; […]

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: