DELLA NASCITA E DELLA MORTE

Accabadora- Michela Murgia

Accabadora- Michela Murgia

Accabadora” di Michela Murgia è un bel romanzo che parla di cose essenziali: la Vita e, soprattutto, la Morte. Forse è bello proprio per questo. L’occhio con cui guarda è particolare. Ci mostra il rapporto particolare dei sardi (ma solo di alcuni di loro) con la Nascita, la Vita e la Morte. Nel farlo parla a tutti noi, alle nostre anime.

L’accabadora, in sardo, è colei che “termina” (mi viene in mente il Terminatore de “Il Colombo divergente”, il mio romanzo che maggiormente parla di Nascita, Vita e Morte). L’accabadora è l’ultima madre, colei che toglie la vita, come la prima madre l’ha data. Il suo è un gesto buono, di misericordia, di eutanasia.

Maria è una figlia dell’anima, una bambina “ceduta” dalla propria famiglia a una donna più ricca, l’accabadora, ma senza figli.

Michela Murgia

Michela Murgia

Dunque questa donna che mai è stata veramente madre, si trova a esserlo due volte, come madre dell’anima e come madre dell’ultimo gesto. Maria avrà in questa vecchia la sua nuova famiglia. Imparerà ad amarla. Ne scoprirà con raccapriccio l’occupazione estrema e, dopo averla aspramente criticata, si troverà quasi a imitarla, ma la Morte sarà più veloce di lei, evitandole questo peso. Perché l’eutanasia non è qualcosa che si somministra a cuor leggero, neppure in quelle terre aspre. Il peso di simili gesti continua a gravare sull’anima e non trova l’approvazione di tutti, ma in alcuni diventa risentimento.

Firenze, 28/12/2011

Annunci

3 responses to this post.

  1. […] Appena un gradino più sotto segnalarei It, L’indagine del Tenente Gregory, La solitudine dei numeri primi, Esercizi di stile, Mille e una luna, L’uomo greco, Il Profeta, Il Trono di Spade, Uomini che odiano le Donne, Alexandros, Io sono Dio e Accabadora. […]

    Rispondi

  2. […] Appena un gradino più sotto segnalarei It, L’indagine del Tenente Gregory, La solitudine dei numeri primi, Esercizi di stile, Mille e una luna, L’uomo greco, Il Profeta, Il Trono di Spade, Uomini che odiano le Donne, Alexandros, Io sono Dio e Accabadora. […]

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: