CHI VIVE DUE VOLTE, MUORE DUE VOLTE

Jorge Amado - La Doppia Morte di Quincas l'Acquaiolo

Jorge Amado – La Doppia Morte di Quincas l’Acquaiolo

Un bel giorno “Joaquim Soares da Cunha, di buona famiglia, funzionario esemplare delle Imposte dirette, dal passo misurato, la barba ben curata, la giacca nera d’alpaca, la cartella sotto il braccio” (pag. 7) si trasforma nel vagabondo beone noto come Quincas l’Acquaiolo, con grande disappunto della sua famiglia.

Quincas però è assai più felice di Joacquim Soares, quando sta con i suoi nuovi amici a bere o a giocare a carte o con le donne dei bordelli.

Quando muore, la famiglia, che l’avrebbe voluto già morto da tempo, non sa come comportarsi. Lo riveste con abiti dignitosi e prepara un sobrio funerale.

Jorge Amado

Jorge Amado

Penseranno i suoi nuovi amici balordi a fargli passare, pur da morto, un’altra notte memorabile.

L’illusione della vita è così forte che anche al lettore a volte pare che davvero Quincas sia tornato a vivere. È il delicato gioco tra vita e morte, reale e paranormale in cui sono così abili i grandi autori sudamericani come il Jorge Amado di questo “La doppia morte di Quincas l’Acquaiolo”, breve e simpatico romanzo da leggersi in un pomeriggio.

Firenze, 23/08/2011

Annunci

One response to this post.

  1. […] La Doppia Morte di Quincas l’Acquaiolo – Jorge Amado […]

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: