JACOPO FLAMMER LETTO A SCUOLA

Vorrei ringraziare la maestra e i ragazzi della classe 4 di una scuola primaria (di cui per ragioni di privacy ritengo sia bene non citare il nome) che hanno letto in classe il libro e mi hanno fatto avere, con mio grande piacere, alcuni disegni e commenti, che riporto qui sotto. Ho lasciato i nomi dei bambini, ma ho cancellato i cognomi, sempre per rispetto della loro privacy.
Credo che i giudizi dei bambini siano molto importanti, innanzitutto perché questo libro è stato scritto proprio per loro, ma perché credo siano i più sinceri e spontanei.
Faccio anche i miei complimenti all’insegnante, per averli interessati e coinvolti e averli fatti partecipare in modo così attivo al libro.
Spero mi possano seguire anche nella lettura del prossimo volume (che in molti mi chiedono), anche se per ora è solo on-line (si può leggere su Spazio Autori nel Laboratorio di Scrittura di Liberodiscrivere).
Se loro o altri volessero contribuire a scrivere il prossimo episodio, potranno farlo nel Gruppo per il Web-editing di anobii.
I pensieri dei bambini potranno certo aiutarmi a realizzare un romanzo che vada maggiormente incontro ai loro gusti.
 

Caro signor Carlo, abbiamo letto il suo primo libro di Jacopo Flammer e mi è piaciuto molto perché accadono fatti divertenti e imprevisti.

I miei personaggi preferiti sono stati Elisa perché era simpatica e cortese e Ortuz perché faceva ridere quando parlava.
Il suo prossimo libro mi piace già dal titolo perché il mio animale preferito è il suricato, quindi spero che leggiamo presto le sue avventure.
Tanti saluti da SOFIA C. (9 anni)

  

Caro signor Carlo, il libro mi è piaciuto perché è ricco di avventure e fantasia. Tra i personaggi ho preferito Ortuz perché mi piace come si esprime e mi suscita tanta simpatia. Il secondo libro delle avventure di Jacopo Flammer spero che sia piacevole come il primo e per questo lo aspetto.

Tanti saluti da NUNZIO ( 8 anni)

  

Caro signor Carlo, il tuo libro mi è piaciuto tanto. Io ho preferito la prima parte della storia, poi a metà non mi stava piacendo tanto, però alla fine, è stato bellissimo.

I personaggi che mi sono piaciuti di più sono l’orso Ortuz e i suricati.

Il libro è troppo bello! Vorrei ascoltare anche l’altro libro e spero che sarà presto.

Tanti saluti da ELENA (9 anni)

  

 
Caro signor Carlo, mi è piaciuto molto il suo primo libro e ho trovato carini tutti i personaggi della storia e anche molto divertenti.Non vedo l’ora di leggere il continuo del libro e sono in attesa.I personaggi che ho preferito sono stati Elisa e Jacopo perché erano coraggiosi e Ortuz perché è stato gentile e generoso con i ragazzi e poi mi faceva ridere quando parlava.Tantissimi saluti da me: ANNALISA (9 anni)

 

Caro signor Carlo, il suo libro non mi è piaciuto tanto perché c’è troppa guerra e non c’è un po’ d’amore. Tu non sei un po’ romantico? Sai parlare solo di guerra?

Comunque tra i personaggi quelli che ho preferito sono stati i nonni, Jacopo ed Elisa perché erano i più simpatici.

Ad ogni modo sono curiosa di leggere il tuo nuovo libro perché comunque scrivi bene.

Cordialissimi saluti da NOEMI ( 9 anni)

  

 

 

 Caro signor Carlo, mi è piaciuto molto il tuo racconto perché è avventuroso e perché c’è la fantascienza.

Tra i personaggio descritti nel tuo libro, il mio preferito è stato Ortuz. Mi è piaciuto perché dice che il nonno Erasmo gli ha insegnato molto bene a parlare con gli umani, ma in realtà parla in un modo strano e fa ridere.

Ma quanto dura il compleanno di Jacopo? Ho perso il senso del tempo!

Ti saluto e spero che finirai presto il seguito del racconto perché sono curiosa di sapere come va a finire.

Un saluto da VALERIA (9 anni)

 

 
 

Caro signor Carlo, il tuo libro mi è piaciuto tanto, ma tanto, soprattutto quando è iniziata l’avventura di Jacopo. Il personaggio che ho preferito è stato il velociraptor Gruhum perché è veloce e furbo proprio come me.

Alla fine signor Carlo vorrei leggere un’altra avventura di Jacopo Flammer e aspetto.

Un saluto da LUCA ( 8 anni)

 

Caro signor Carlo, la maestra ci ha letto il tuo libro di Jacopo Flammer e ti devo dire che è bellissimo perché a me piacciono i libri fantastici.

Tra i tuoi strani personaggi ho preferito Ortuz perché parla in modo buffo e ridicolo.

Sono molto curioso di sapere quali avventure capiteranno nel prossimo libro a Jacopo, ma vorrei farti una domanda: come fa Jacopo ad essere telepatico?

Mi è piaciuto molto il finale, ma aspetto il seguito.

Saluti da MATTIA (9 anni)

 

Caro signor Carlo, il libro mi è piaciuto molto perché era molto avventuroso.Il personaggio che mi è piaciuto di più è stato Ortuz perché era divertente e parlava strano. Infatti quando la nostra maestra leggeva ciò che diceva Ortuz, tutti si mettevano a ridere, compresa me. Non vedo l’ora di sentire il seguito.Cordiali saluti da ALESSIA (9 anni)  

 

Caro signor Carlo, il tuo libro mi è piaciuto perché parla di cose che noi abbiamo studiato in terza. Il personaggio che mi è piaciuto di più è stato il professore suricato e l’orso Ortuz.

Il suricato perché era piccolo, ma molto intelligente, e l’orso Ortuz perché è stato gentile e poi mi faceva ridere quando parlava.

lo vorrei leggere anche l’altro tuo libro delle avventure di Jacopo Flammer per vedere come va a finire la storia.

Tanti saluti da SOFIA M. (9 anni)

  

Caro signor Carlo, la nostra maestra ci ha letto il tuo libro e mi è piaciuto tantissimo.

Tra i personaggi quello che ho preferito è stato l’orso Ortuz perché era simpatico e gentile, ma anche Jacopo Flammer perché ascoltava ciò che Ortuz e gli altri guardiani dicevano.

Sei stato proprio bravo a scrivere il libro, bravo veramente!

Ciao da AMBRA (9 anni)

 

Caro signor Carlo, il suo libro è stato veramente bello e sono rimasto colpito dal fatto che lei non fa lo scrittore come lavoro.

Il racconto da lei così ben scritto mi è piaciuto perché c’erano molti colpi di scena e sorprese a non finire.

Il personaggio che ho preferito è stato Gruhum, il terribile velociraptor, perché senza di lui non ci sarebbero stati i colpi di scena e la storia sarebbe risultata noiosa.

Inoltre la comparsa di Gruhum ha trasformato il paesaggio da un ambiente tranquillo ad uno movimentato, usando addirittura le armi da fuoco e i fucili laser.

Aspetto con ansia il seguito e la saluto.

GIACOMO (9 anni)

 

 

Caro signor Carlo, il tuo libro mi è piaciuto molto. È veramente bello perché fin dall’inizio la storia ti prende e non ti annoia. Magari però avresti potuto parlare un po’ più dei nonni perché dall’attacco dei raptor non si sa più niente di loro.

Ma, a parte questo, il racconto fila che è una meraviglia, i personaggi sono descritti bene e compiono avventure che quasi tutte hanno un lieto fine tranne per i poveri Tiger e Goyle . Un altro episodio di cui ti vorrei parlare è quando Boss ritrova i due bambini preistorici; secondo me era meglio se Boss e i due bambini fossero rimasti con il Popolo delle Cascate, visto che il loro accampamento era stato distrutto.

Mi piacerebbe anche sapere che fine fanno il professore e l’orso Ortuz e spero che tu lo descriverai nel prossimo episodio che spero di leggere presto.

Tanti saluti e grazie per il tuo bel racconto.

FRANCESCO (9 anni)

  

 
 
Caro signor Carlo, in classe abbiamo letto il suo libro e a me è piaciuto tanto perché parlava di avventure preistoriche.Il mio personaggio preferito è stato l’orso Ortuz perché parlava in quello strano modo e faceva ridere. Spero di leggere il suo nuovo libro su Jacopo Flanmmer.Saluti da MARTA (9 anni) 

Carissimo signor scrittore, abbiamo letto il suo libro in classe, veramente ce l’ha letto la maestra Gabriella, ma questo non è importante, volevo dirle che il suo libro mi è piaciuto tanto perché parlava di fantascienza mischiata alla preistoria.

Tra tutti i personaggi quelli che mi sono piaciuti di più (veramente mi sono piaciuti tutti) sono i suricati perché sono carini e sono stati gentili con Jacopo, Marco ed Elisa.

Non vedo l’ora di leggere il seguito e scoprire le nuove avventure di Jacopo.

Tanti saluti da MARTINA (9 anni)

 

 

Caro signor Carlo, il suo libro mi è piaciuto molto, in particolare quando i suricati hanno trovato la grotta sotterranea e quando si sono nascosti da Gruhum. Non mi è piaciuto però quando il figlio di Gruhum viene ucciso. Non poteva essere ucciso Gruhum al posto del figlio e il figlio si vendicava?

Comunque i miei personaggi preferiti sono stati Goloso e Chiara perché mi piacciono le avventure di scimmie. Spero che il secondo volume uscirà presto.

Tanti saluti e alla prossima lettura MARIA-CHIARA (9 anni)

  

Carissimo signor Carlo, questo libro mi è piaciuto un sacco, perché parla dell’era dei dinosauri e degli uomini primitivi. Il mio personaggio preferito è Ortuz perché parla strano e ridicolo.

Spero che la maestra ci legga presto il seguito.

Ti saluto dicendoti che sei proprio un bravo scrittore.

Ciao da CHRISTIAN (9 anni)

 

 

Caro signor Carlo, il suo libro è stato fantastico! Mi ha trasportato nel mondo della fantasia e dell’avventura e sembrava che io fossi lì.

Tra i personaggi ho preferito Elisa perché non ho mai visto una bambina coraggiosa come lei e io mi sono immedesimata nel suo personaggio.

Non vedo l’ora di leggere il suo secondo libro che racconta l’avventura di Jacopo Flammer nella terra dei suricati. Speriamo di leggerlo presto.

Tanti saluti da VICTORIA (9 anni)

 

 

 Caro signor Carlo, mi è piaciuto molto il libro che ha letto la maestra, perché era una bellissima storia di azione.

Il mio personaggio preferito è Ortuz perché fa ridere ed è buono.

Molti saluti da SARA (8 anni)

__________________________

AI BAMBINI DELLA 4^ A:

Cari ragazzi, i vostri disegni sono bellissimi e ho anche apprezzato molto i vostri commenti. Sono contento che il romanzo vi sia piaciuto. Il seguito non so quando sarà pubblicato, ma intanto lo potete leggere su internet. La storia l’ho già scritta tutta, ma potreste ancora aiutarmi a migliorare qualcosa, come quando Maria Chiara mi ha suggerito di far morire Gruhum invece del figlio (Gruhum però è più cattivo, così Jacopo avrà un avversario più forte contro cui lottare, non trovi?) o quando Noemi mi suggerisce di scrivere qualcosa di più romantico (e io che pensavo che alla vostra età le storie romantiche non piacessero!) o quando Francesco suggerisce di far restare Boss e i due bambini presso il Popolo delle Cascate (magari ci torneranno, chissà!). 

Vorrei dire a Francesco di non temere, perché nel prossimo episodio troverete ancora Ortuz e il Professor Siiiak. 

Hai ragione, Valeria, qui si perde proprio il senso del tempo! In tutto il libro passano solo dieci giorni, ma accadono talmente tante cose che sembra molto di più e poi ci sono i salti nel passato e il fatto che Jacopo e i suoi due amici vengono da epoche diverse! Con i viaggi nel tempo può capitare anche di peggio!

Vorrei dire a Mattia che Jacopo diventa telepatico, perché i raptor hanno questo strano potere e sono capaci di trasmetterlo alle loro vittime. E’ come se gli mettessero un cellulare in testa, con il quale le possono rintracciare. Però, proprio come un cellualre, ora la testa di Jacopo è in grado di sentire anche i pensieri degli altri. Non ha ancora imparato a usare bene questo suo potere, percui sente solo pochi pensieri e, comunque, percepisce più delle sensazioni che non delle frasi. Queste, come sai, sono tutte cose di fantasia. La trasmissione del pensiero è una cosa molto divertente, ma non credo sia davvero possibile.

Spero che a Marta, Sara, Christian, Alessia, Mattia, Valeria, Sofia M., Sofia C., Nunzio e a tutti quelli cui  è piaciuto il modo di parlare di Ortuz, possa piacere anche quello dei personaggi di “Jacopo Flammer nella Terra dei Suricati”, perché lì troverete una specie di tigre che parla per negazioni, un porcello che ha in mente solo il cibo, una scimmia che sembra un oratore e un coccodrillo che parla come un burocrate. Oltre al nostro amico orso, ovviamente.

Sono contento che a Giacomo e Luca sia piaciuto anche l’intelliraptor Gruhum e spero che non vi abbia spaventato (non direi, vero?). Sono anche convinto che voi siate anche più furbi di lui.

Chi si è affezionato ai suricati, come Sofia C., Martina ed Elena, ne troverà molti altri nel prossimo libro, dedicato proprio a loro.

Quanto a Noemi e Francesco, vedrete che i nonni avranno ancora spazio nel prossimo libro, in cui andranno in un posto incredibile, pieno di esseri stranissimi, chiamato Govinia.

Spero che oltre a esservi divertiti, abbiate potuto ripassare o imparare qualcosa della vita degli uomini preistorici (come scrive Ambra). Si tratta, infatti, di una storia fantastica e penso che vi sia piaciuta soprattutto per questo, come notano Nunzio, Mattia e Victoria, ma quando descrivo la vita degli uomini primitivi (home aesarniensis) quello che leggete è vero o, meglio, è proprio così che gli studiosi pensano vivessero gli uomini in Molise 750.000 anni fa.

Sofia C., Luca, Alessia, Giacomo, Victoria e Sara vedo che hanno apprezzato il fatto che sia un libro pieno di avventure e colpi di scena. Credo che sia questo a rendere un libro divertente, anche quando non ci sono vere scene comiche. Quando scrivo cerco sempre di mostrare i personaggi in azione, in movimento. Le storie vanno mostrate più che descritte. Le vostre parole mi fanno sperare di esserci riuscito abbastanza.

Infine, vorrei dire a Giacomo che capisco la sua sorpresa nello scoprire che chi scrive libri a volte (in realtà quasi sempre) fa un altro lavoro. Purtroppo, solo alcuni autori famosi possono guadagnare abbastanza da vivere solo vendendo libri. Io questo lo sapevo già quando andavo a scuola, però mi piaceva scrivere e così ho studiato molto e ho deciso di trovarmi un buon lavoro con cui vivere e poi scrivere nel tempo libero. Se non avessi un buon lavoro, probabilmente non potrei scrivere affatto! Certo, se fossi uno scrittore famoso e non fare altre cose, potrei dedicare molto più tempo ai libri e scriverne molti di più (ora magari avreste già dieci libri di Jacopo Flammer da leggere!). Questo mi piacerebbe molto, ma per farlo bisogna che leggiate in molti i miei libri, per cui, se vi va, dite ai vostri amici che vi piacciono!

Ancora grazie a tutti a scrivetemi ancora.

CARLO (48 anni)

Leggi anche:

Ucronie per il Terzo Millennio letto al Liceo

Annunci

2 responses to this post.

  1. […] JACOPO FLAMMER LETTO A SCUOLA. […]

    Rispondi

  2. Posso solo dire con sollievo che ho trovato qualcuno che sa realmente di cosa sta parlando! Lei sicuramente sa come portare un problema alla luce e renderlo importante. Altre persone hanno bisogno di leggere questo e capire questo lato della storia.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: